Le bizzarre avventure di Gian Frusaglia, un eroe del XXI secolo

Gian Frusaglia era un uomo strano. Un uomo semplice, dopotutto, se non fosse stato per la sua ossessione: le cianfrusaglie. Avete presente quegli annunci per strada, del tipo “Sgombero cantina o garage e in cambio non mi prendo un soldo”? Ecco, era lui. Gian viveva in un garage, il sogno di ogni amante della paccottiglia. … Continua a leggere Le bizzarre avventure di Gian Frusaglia, un eroe del XXI secolo

Annunci

Jane Eyre’s journal, 2 Aprile 1847

Seconda settimana, seconda lezione. Dopo una giornata passata tra lezioni di letteratura giapponese, con film trashissimi sul Genji Monogatari (storia bellissima, è un gran classico anche adorato dalla Yourcenar, ma diciamo che la recitazione non è il punto forte dei giapponesi) e lo studio folle per un esame imminente di storia contemporanea, col povero Giolitti … Continua a leggere Jane Eyre’s journal, 2 Aprile 1847

“Ghiaccio-Nove” (Cat’s Cradle) di Kurt Vonnegut

  Ho preso in mano questo libro perché un mio compagno di corso mi fece notare che inizia in modo simile a Moby Dick. Chiamatemi Jonah, sono queste le prime parole del romanzo. Jonah, per il racconto biblico, ha come significato nei paesi anglosassoni quello di un individuo che si ritiene porti sfortuna. Ed è una … Continua a leggere “Ghiaccio-Nove” (Cat’s Cradle) di Kurt Vonnegut